Irruzione alla Diaz, assolto De Gennaro: “Non spinse alla falsa testimonianza”

Posted on 7 ottobre 2009

0


 

Assolti per non aver commesso il fatto l’ex capo della Polizia Gianni De Gennaro e l’ex dirigente della Digos di Genova Spartaco Mortola accusati di aver indotto alla falsa testimonianza l’ex questore di Genova Francesco Colucci in riferimento all’irruzione della Polizia nella scuola Diaz durante il G8 del 2001.  Colucci invece è stato rinviato a giudizio.

L’ex capo Gianni De Gennaro non era presente alla lettura del dispositivo mentre era  in aula Spartaco Mortola. Lo scorso luglio il pm Enrico Zucca e Francesco Cardona Albini titolari dell’inchiesta avevano chiesto due anni di reclusione per De Gennaro e un anno e quattro mesi per Mortola.

«Siamo molto soddisfatti per l’esito della sentenza ma anche per la serenità con cui si è svolto il processo». È il primo commento dell’avvocato Carlo Biondi difensore insieme al professore Franco Coppi di Gianni De Gennaro. «È stata riconosciuta – prosegue il legale – l’estraneità e l’assenza di qualunque interesse o movente per De Gennaro di fare modificare la versione dei fatti di Colucci». «Quello descritto dalla Procura – conclude Biondi – è un comportamento estraneo a tutta la sua carriera professionale. Siamo contenti che sia stato riconosciuto e che non c’è stato alcun condizionamento del magistrato siamo stati infatti tranquilli per la serenità del giudice».

«La sentenza non mi stupisce. De Gennaro fa parte della categoria degli intoccabili del nostro paese. Dopo i fatti i di Genova ha avuto una carriera sfolgorante, quindi non ho nessuno stupore davanti a una sentenza di assoluzione di questo tipo». E’ stato invece il commento di  Heidi Giuliani  ai microfoni di CNRmedia. «Era prevedibile che assolvessero l’uomo che gestisce i servizi segreti. E poi per cosa? per un fatto che ormai non interessa più a nessuno? La battaglia per ottenere giustizia sui fatti di Genova è stata una battaglia persa fin dal primo giorno».

07 ottobre 2009

Posted in: Genova 2001