Roma, “Ebrei vi cacceremo”. Insulti e minacce al mercato

Posted on 14 dicembre 2009

0


 

Insulti e minacce  al mercato di Campo dè Fiori, uno dei più famosi di Roma, alla figlia di una commerciante ebrea che da decenni ha un banco sulla celebre piazza a pochi passa da Piazza Navona.
Secondo il racconto del marito della donna, Ruth Piperno, gli insulti sarebbero arrivati da alcuni ambulanti abusivi ai quali è stata revocata la licenza. «Ebrei di m…, vi cacceremo»: queste le parole che uno degli ambulanti ha rivolto alla signora Piperno. Il problema delle minacce ai «banchisti» regolari di Campo dè Fiori da parte degli abusivi, secondo quanto raccontato da più di un commerciante, si trascina da tempo. «Abbiamo più volte denunciato tutto al commissariato Trevi e al Municipio ma continuiamo a ricevere minacce», dice l’uomo.
Dopo le minacce e gli insulti l’anziana madre di Ruth Piperno è stata ricoverata in ospedale.
«Siamo stati costretti a rivolgerci a istituti di sicurezza privati. Ormai viviamo nel terrore e nell’umiliazione». È da mesi che si susseguono insulti razzisti nei nostri confronti. Questa mattina ero andata a prendere un pezzo di pizza e ho incontrato un ambulante abusivo di Campo de Fiori che mi ha sputato contro rivolgendomi minacce e insulti". A parlare è Laura Piperno, figlia di una commerciante ebrea la cui famiglia è proprietaria da circa 60 anni di un banco a Campo de Fiori.
Secondo il racconto della donna, che riferisce di essere una dei 40 feriti dell’attentato del 9 ottobre ’82 alla sinagoga di Roma le minacce nei confronti della sua famiglia sarebbero partite alcuni mesi fa quando "l titolare di tre banchi abusivi a Campo de Fiori a cui sono state revocate le licenze, A. P. ha iniziato a rivolgermi contro insulti razzisti e minacce di morte". L’ultimo sarebbe arrivato questa mattina, secondo quanto riferito dalla donna: "brei de m… Tanto ve famo sparì coi banchi e no" .
"Ho presentato denuncia alla polizia contro A. P. e F. F., un suo collaboratore -spiega ancora Piperno -. Abbiamo anche segnalato la presenza di questi banchi abusivi al I municipio ma non hanno fatto nulla".

14 dicembre 2009

Posted in: La Bella Italia