Dopo la Rai, Berlusconi “invade” il tg5 e fa un appello agli elettorli indecisi

Posted on 24 marzo 2010

0


 

Prosegue la campagna elettorale a reti unificate, nonostante le regole imposte in Rai e cercate di imporre nelle tv private. Dopo il comizio elettorale di ieri sulla tv pubblica, nella trasmissione Unomattina, oggi Berlusconi è tornato a lanciare appelli agli italiani dal tubo catodico: usando la tv di cui è proprietato e di cui ha più volte giurato di non occuparsi da anni il premier ha usato un collegamento telefonico con il Tg5 per lanciare addirittura un appello agli elettori.
«Penso che gli italiani abbiano gli occhi bene aperti. Sono sicuro che andranno a votare. E agli ultimi indecisi dico: andate a votare, utilizzate questo sacrosanto diritto democratico, perché se non lo fate ci sarà sempre qualcuno che deciderà per voi nonostante voi e quel qualcuno non sarà certo vostro amico».
Per Berlusconi «l’astensionismo se lo sogna e se lo augura la sinistra che se ne è sempre avvantaggiata. Ma gli italiani hanno gli occhi aperti, sanno che la sinistra continuerebbe con intercettazioni a go go su tutto e su tutti e questo lo chiamiamo stato di polizia».

24 marzo 2010

Annunci